ANTICHE PORTE
editrice

Territori e Culture dei Luoghi

ANDATA & RITORNO
edizioni

Letteratura in Viaggio

APPUNTAMENTI

 

Cari lettori,
giovedì 5 luglio parte la quarta edizione di Reggio a Mezzanotte, passeggiate notturne fra storia e cultura nelle notti d'estate. La organizza Antiche Porte editrice in collaborazione con la Gazzetta di Reggio.

Giovedì 5 luglio 2018, ai Musei Civici, infatti, andrà in scena Reggio prima del centimetro. Pertiche, staja e oncie. Con Alberto Cenci, Roberto Macellari, e Angelo Spaggiari.
Nell'occasione verrà presentato il volume sulle Antiche Misure Reggiane rapportate al sistema metrico decimale che usiamo oggi, la pubblicazione raccoglie uno spaccato sul mondo dei commerci e del vivere quotidiano che aveva proprio nelle piazze, lungo le strade e sotto i portici, il cuore pulsante di un tessuto sociale laborioso e attivo, questo a metà Ottocento passò dalle pertiche-staia e once all’attuale sistema metrico decimale. La comoda passeggiata ci porterà da piazza Prampolini al Portico dei Marmi dei Musei civici, che conserva molte testimonianze storiche, anche, relative alle misure di un tempo.

Il giovedì successivo, 12, sempre alle ore 22,30 siamo a S. Martino in Rio, dove va in scena: Il Castello, la collegiata e il borgo,storia di un abitato Estense. In collaborazione con la locale  Amministrazione comunale. Con Mauro Severi. “Un’opportunità per conoscere quest’angolo medioevale di terra reggiana, ricco di testimonianze storiche: dalla rocca alla collegiata dei santi Martino e Venerio, spiegati da un esperto d’eccezione che guiderà la passeggiata”, sottolinea il sindaco Paolo Fuccio. Il passeggio, infatti, porterà gli interessati nei punti salienti del comune un tempo signoria Estense, e soprattutto nelle stanze del castello, visitandone i punti più sconosciuti e svelandone misteri, caratteristiche e curiosità anche alla luce dei recenti restauri.

Giov. 26 La città d’acqua: canali, folli e guazzatoi con Giordano Gasparini. Reggio riceveva acqua dal Canale di Secchia, o maestro, che entrando da Porta Castello si irradiava in tutta la città per rii e canali minori alimentando folli, mulini e consentendo l’irrigazione di orti e campi. Prima di uscire nella zona di porta Santa Croce e dopo la porta del Soccorso, circa viale Regina Elena. Mentre per l’acqua potabile funzionavano pozzi privati e fontane pubbliche. In questo incontro conosceremo meglio la parte sud della città che immetteva la preziosa acqua entro le antiche mura cittadine.
Da piazza Casotti, risaliremo per il vicolo del Folletto, poi un tratto di Corso Garibaldi per immetterci da piazza della legna in piazza Fontanesi e arrivare a Porta Castello all’ingresso del Canale in centro.
Gli incontri terminano alle 24 circa, non occorre prenotare o pagare, ci vuole solo un po' di pazienza se l'acustica non sarà ottimale per l'alto numero dei partecipanti e i luoghi visitati.

E per il 10 agosto vi stiamo preparando una sorpresa... Vi aspettiamo!